Iuliana Mirza

Naturopatia e benessere olistico

Ricette naturali

L’inverno è collegato all’elemento Acqua e a questo elemento appartengono i reni e la vescica. Ma i reni non hanno a che fare solamente con i fluidi corporei ma anche con i minerali, e questi sono molto importanti perché consentono al nostro corpo di mantenersi in salute in situazioni ambientali difficili, per resistere meglio al freddo e all’umidità. E come in ogni stagione anche durante l’inverno dovremo tener conto di questo adoperando i cibi che agevolano la funzione dell’acqua per rafforzare i nostri reni.
Il miglio è un ottimo cereale ricco di calcio, minerali e carboidrati complessi; utile per riequilibrare il metabolismo degli zuccheri, rafforza il sistema immunitario e quello digestivo. Essendo un cereale semilavorato non causa problemi di irritazione neanche agli intestini più deboli e per questo è indicato per chi si avvicina per la prima volta all’alimentazione naturale.

Miglio con noci
Ingredienti:
-miglio
– cipolla
– verza
– noci
– olio si sesamo
– sale marino integrale(o di Himalaya)
– shoyu
-prezzemolo
miglio
Preparazione:

Schiacchiate e tostate le noci. Il modo migliore per tostare i semi più grandi come anche le mandorle, è di farle al forno. In genere le noci, nel forno a temperatura media, sono pronte in circa dieci minuti o quindici, ma bisogna controllarle. Una volta tostate la pellicina che ricopre il gheriglio viene via facilmente sfregandole tra loro ancora calde fra le mani.
Affettate la cipolla e la verza e fatela saltare sul fondo di una pentola con poco olio e aggiungete il miglio lavato e scolato. Calcolate cinque parti di acqua per ogni parte di miglio, aggiungetevi le noci tostate, un pizzico di sale e un cucchiaino di shoyu per ogni tazza di miglio e fate cuocere. Mescolate bene mentre è ancora ben caldo e lasciate riposare prima di servire. Guarnite con prezzemolo tritato e altre spezie a piacimento.
Buon appetito!


Prepariamo in casa le salse

Per evitare l’aggiunta di aromi e conservanti, oli vegetali di dubbia provenienza, zucchero e sale, proviamo a preparare in casa le salse fresche per accompagnare la pasta, la verdura, il pesce.

La salsa agli asparagi
Se avete comprato gli asparagi ma non sapete cosa farne, ecco un’idea appetitosa ma che stimola anche la diuresi e sgonfia le gambe.
salsa asparagi
Cuocete a vapore una dozzina di asparagi. Poi frullateli con un po’ di yogurt e qualche spezia(dragoncello, maggiorana). Tenete da parte qualche punta per la decorazione. Se volete potete aggiungere anche qualche goccia di olio.
Sarà un valido sugo per condire la pasta.

La pasta di acciughe fatta in casa
Come sappiamo l’acciuga, essendo un pesce azzurro, è ricco di omega 3 e 6 con un’azione antinfiammatoria e allo stesso tempo accelera il metabolismo. salsa acciughe.JPG
Iniziamo per lasciare a dissalare le acciughe sotto sale(una manciata), cambiando spesso l’acqua.
Una volta dissalate aggiungiamo a filo yogurt greco o latte o panna di soia(biologica e non OGM). Per renderla più saporita possiamo aggiungere sempre qualche spezia.
E’ perfetta per insaporire i sughi e spalmata sui crostini.

Hummus di ceci
Ormai quasi tutti conoscono la famosa specialità della tradizione araba, l’hummus.
Non tutti sanno però che questa salsa è un concentrato di proteine super rassodanti, fibre, omega 3 e 6.
hummus.jpg
Lessiamo i ceci cambiando varie volte l’acqua di cottura per eliminare le sostanze che potrebbero crearci gonfiore. Una volta lessati, frulla una tazza di ceci insieme a una manciata di prezzemolo, mezzo spicchio d’aglio tritato, mezzo limone spremuto, un cucchiaino di salsa di sesamo(tahin), un pizzico di peperoncino, un po’ di olio evo.
Con questa crema si può fare uno spuntino equilibrato, spalmandola sul pane o gallette o da abbinare al pinzimonio o ad altri piatti vegetali.
Buon appetito!

Per i vostri piccoli e non solo:
Polpettine di salmone con spinaci e patate
(49 min. + 20 min. di riposo)

polpettte salmone

Ingredienti per 4 persone:
• 4 patate medie
• 1 cipolotto
• 200g di salmone sott’olio
• 700 g di spinaci a foglia piccola
• 1 ciuffo di prezzemolo
• 2 rametti di aneto
• Burro
• Olio evo
• Sale
1.Sbucciate le patate, sciacquatele e tagliatele a tocchetti. Raccogliete le patate in una casseruola, coprite con acqua fredda, mettete sul fuoco e fate cuocere per una ventina di minuti a partire dal bollore. Al termine scolate, tenete da parte metà delle patate e passate le altre allo schiacciapatate.
2. Scolate il salmone, sminuzzatelo con i rebbi di una forchetta e raccoglietelo in una ciotola. Unite il passato di patate, profumate con il cipollotto e un po’ di prezzemolo, tritati, condite con un pizzico di sale e amalgamate. Quindi formate tante piccole polpettine.
3. Scaldate un filo di olio in una padella e friggete le polpettine, girandole ogni tanto. Man mano che sono pronte, scolatele su un foglio di carta assorbente da cucina.
4. Scaldate un filo di olio un un’altra padella con una noce di burro, unite le patate a tocchetti tenute da parte, profumate con un po’ di anete tritato e fate saltare fino a doratura. Poco prima del termine aggiungete gli spinaci e condite con un pizzico di sale. Levate, distribuite patate e spinaci nei piatti individuali, completate con le polpettine e servite.

Buon appetito!


Strudel di ciliegie

Con loro arriva l’estate. Il brio del loro colore acceso, il gusto inconfondibile che spazia da amarognolo a dolcissimo e le preziose proprietà a livello nutrizionale rendono le ciliegie un frutto unico. Le ciliegie sono ricche di flavonoidi, sostanze in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento organico. La quantità di fibre, oligoelementi(zinco, manganese, rame, cobalto), potassio, calcio, fosforo e vitamina C in esse contenute, inoltre, ne fa un vero e proprio tesoro di benessere: una buona manciata di ciliegie rappresenta un efficace depurativo del sangue e disintossicante, drenante del fegato e delle tossine, è antinfettiva, antibatterica e lassativa.
Oggi vi propongo una ricetta rinfrescante(si può mangiare anche appena tolto dal frigo) che a me piace molto, uno strudel dove al posto delle mele della variante classica ci sono le ciliegie.

Ingredienti per 6 personestrudel cirese
Per la pasta
250 g di farina
200 g di zucchero
2 cucchiai d’olio di semi
acqua calda, sale

Per il ripieno
1 kg di ciliegie mature
100 g di pane grattugiato o biscotti
60 g di burro
150 g di zucchero
succo di limone e scorza grattugiata
un pizzico di cannella

Per decorare
100 g di mandorle tritate
Preparazione:
1)Laviamo e snoccioliamo le ciliegie, poi le mescoliamo con lo zucchero, il limone e il pangrattato passato nel burro fuso.
2)Prepariamo la pasta impastando la farina con lo zucchero, poi uniamo un pizzico di sale, l’olio di semi e acqua calda quanto basta perché l’impasto diventi omogeneo e senza grumi.
3) Stendiamo la pasta con l’aiuto del mattarello e la farciamo con il ripieno di ciliegie.
4)Arrotoliamo lo strudel e lo cuociamo in forno a 180 gradi per 40 minuti ricoperto di mandorle tritate.
Buon appetito!

Stufato di miglio

Oggi vi presento una ricetta invernale, equilibrata dal punto di vista nutrizionale, una ricetta vegetariana e vegan, a base di miglio. Il miglio è un ottimo nutriente, ricostituente e rimineralizzante, adatto anche quando ci si vuole riprendere da una malattia, dalla stanchezza fisica o psichica. Può essere utilizzato anche in gravidanza(secondo alcuni autori sarebbe in grado di ridurre la frequenza degli aborti), è particolarmente adatto nella prima infanzia e per le donne che allattano soprattutto per rinforzare capelli, smalto dei denti, ossa e unghie visto la sua ricchezza in silicio. Inoltre è un ottimo digestivo, diuretico e antianemico, fornisce un buon apporto di vitamine del gruppo B, soprattutto di tiamina (B1), importante per il metabolismo dei carboidrati e per l’attività dei muscoli, del cuore e dei nervi.
Insomma, il miglio è un alimento adatto ai piccoli e ai grandi e meriterebbe di essere rivalorizzato.

Ingredienti:stufato miglio
150 g di miglio 4 dl di brodo vegetale
1 cipolla sale marino alle erbe
1 spicchio d’aglio pepe bianco macinato al momento
1 porro 1 dl di panna acida
200g di funghi shiitake qualche rametto di coriandolo o prezzemolo
2 carote
3 cucchiai di olio di oliva
Preparazione:

Tritate la cipolla, schiacciate lo spicchio d0aglio, tagliate a strisce sottili il porro e i funghi shiitake, grattugiate grossolanamente le carote. Fate rosolare nell’olio caldo la cipolla, il porro, le carote e l’aglio. Aggiungete il miglio, bagnate col brodo vegetale, condite con sale e pepe, e lasciate cuocere lentamente per 20 minuti. Cinque minuti prima di togliere dal fuoco, aggiungete i funghi. Lasciate riposare per altri 10 minuti. Prima di servire, aggiungete la panna acida e guarnite il tutto con le foglioline di coriandolo o di prezzemolo.

Buon appetito!

Cavolini di Bruxelles e Mele Cotogne al gratin

Migliaia di anni fa, le mele cotogne erano usate dai romani e dai greci per rafforzare il sistema immunitario ed anche per stimolare la potenza. E i nostri antenati sapevano benissimo perché: le mele cotogne sono ricche di ferro, potassio e magnesio. Oltre a questi Sali minerali, queste vere “stelle autunnali” godono della presenza di principi bioattivi- tannini, pectine, e delle vitamine A,B,C e PP.mele cotogne Il tannino in combinazione con la pectina, mantiene la salute della mucosa digerente e gli antiossidanti presenti nelle mele cotogne hanno la capacità di contrastare i danni causati da un’eccessiva produzione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento, riducendo cosi il rischio di cancro.
Un altro vantaggio delle mele cotogne è basato sull’alta concentrazione di potassio che fa abbassare la pressione vascolare.
Gli esperti hanno attribuito alle mele cotogne più di 100 proprietà, tra cui anche l’azione antinfiammatoria, astringente, analgesica, emolliente, espettorante e tonica.
La stagione delle mele cotogne inizia a settembre e anche se spesso leggiamo che non possono essere consumate crude, se il frutto è maturo e pulito bene dalla peluria che si trova sulla buccia, mangiate le mattina, a stomaco vuoto, rafforzano le gengive e aiutano a rimineralizzare i denti, oltre che alleviano la fatica!

Ingredienti per 4 persone:
-500 g di cavolini di Bruxelles
-sale
-1 mela cotogna
-1 cipolla
-25 g di burro
-1 cucchiaino di farina
-250 g di brodo vegetale freddo
-150 g di panna
-1-2 cucchiaini di foglie di timo
-1 limone bio
-pepe
-noce moscata
-8 fette di groviera(o altro formaggio)
-2cucchiai di nocciole in scaglie
Preparazione(45 minuti):
Pulite i cavolini di Bruxelles e tagliateli metà. Portate a bollore sufficiente acqua salata. Nel frattempo sfregate la mela cotogna per togliere la peluria, tagliatela in quarti e togliete bene i semi. Tagliate la polpa a bocconcini, immergetela insieme ai cavolini nell’acqua bollente e lasciate cuocere per 5 minuti. Fate poi raffreddare in acqua fredda e sgocciolate.
Per la preparazione della besciamella: pelate la cipolla e tagliatela in piccoli cubetti. Scaldate il burro in un grande tegame e fatevi imbiondire la cipolla. Spolverizzate con la farina e mescolate. Togliete il tegame dal fuoco e versatevi poco a poco dapprima il brodo e poi la panna, mescolando costantemente con una frusta. Portate a ebollizione la salsa, aggiungete il timo e fate sobbollire per 4 minuti a fuoco dolce, mescolando continuamente.
Preriscaldate il forno a 220° (forno ventilato 180°). Grattugiate finemente la scorza del limone fino a riempirne un cucchiaio. Insaporite a piacere la salsa besciamella con sale, pepe, buccia di limone grattugiata, un pizzico di noce moscata e il succo di limone. Aggiungete i cavolini e la mela cotogna al composto e mescolate con cura. Versate tutto in una pirofila per sformati, guarnite col formaggio e cospargete di nocciole. Cuocete in forno caldo per 20-25 minuti finché lo sformato non assumerà un bel colore dorato.
Buon appetito!

Per i piccini fino a 12 mesi:
“Spalmabile dolce”
pappaIngredienti per circa 180 grammi
*40 di mandorle intere
* 40 g di farina tostata di cereali senza glutine
* 200 ml di succo di mela
* ½ mela
Tempo per la preparazione:45 minuti
-lascia bollire le mandorle, raffreddale velocemente e spellale
– metti a bollire la farina con le mandorle ed il succo di mela, fai cuocere per 20-25 min. finché il succo sarà quasi evaporato. Frulla tutto finemente.
– lava la mela, sbucciala, privala del torsolo, grattugiala finemente e uniscila al frullato. Una volta versato il composto in un contenitore a chiusura ermetica, puoi conservarlo in frigo fino a due settimane.
Buon appetito!

ARROSTO DI FUNGHI
Oggi vi presento una ricetta di stagione, buonissima, molto saporita, con vari tipi di funghi che trovate a disposizione.

Ingredienti:

1Kg di funghi misti 2 cucchiai di farina di grano integralearrosto funghi
2 panini integrali 3 uova
½ l scarso di latte 5 cucchiai di pecorino di media stagio-
1 ciuffetto di prezzemolo natura grattugiato
3 cipolle 1 cucchiaio di panna vegetale fresca
1 spicchio d’aglio sale marino alle erbe
2 cucchiai d’olio pepe bianco
2 cucchiai di burro ghè(burro) per ungere la forma
4 cucchiai circa di pangrattato integrale

Preparazione:

Con il latte caldo bagnate i panini. Mondate i funghi e tagliatele a fettine. Tritate il prezzemolo, tagliate a rondelle sottili le cipolle e schiacciate lo spicchio d’aglio. Scaldate l’olio, aggiungete il burro e rosolatevi prima le cipolle e l’aglio, poi i funghi per non più di 10 min. in tutto. Strizzate bene i panini e aggiungeteli al soffritto; impastate il tutto con il pangrattato e la farina. Levate dal fuoco, lasciate raffreddare un po’, poi mescolate con le uova, il formaggio, la panna e il prezzemolo. Salate, pepate e versate il composto in uno stampo imburrato. Passate nel forno già caldo e fate cuocere per circa 45 minuti a 170 gradi. Lasciate riposare per qualche minuto, poi rovesciate lo stampo sul piatto di portata.

Buon appetito!

 

 

Involtini di Pesce Spada
con Pinoli, Uvetta e Aromi Mediterranei

Tempo di preparazione 15 minuti più altri 15 di cottura

Ingredienti per 4 persone:involtini pesce spada

*8 fette di pesce spada da 60 g ciascuna
* 70 g di pinoli tostati
* 50 g di uvetta
* 150 g di pangrattato
* 400 g di spinaci a foglia piccola
* 2 rametti di timo
* 2 rametti di maggiorana
* 1 rametto di origano
* 8 foglie di menta
* 1 limone
* olio extravergine di oliva
* sale

Preparazione:

  1. Fate ammollare l’uvetta in acqua tiepida per una ventina di minuti. Intanto, stendete le fette di pesce spada su un tagliere foderato con un foglio di pellicola trasparente, copritele con un altro foglio e battetele con un batticarne per appiattirle.
  2. Tritate il timo, la maggiorana, l’origano e la menta. Raccogliete il pangrattato in una ciotola, aggiungete il trito aromatico, i pinolo(lasciandone qualcuno da parte per decorare), l’uvetta scolata e la scorza grattugiata del limone, unite un filo di olio e un pizzico di sale, e amalgamate.
  3. Liberatele fette di pesce spada dalla pellicola trasparente, distribuite al centro di ogni fetta un po’ del ripieno preparato, arrotolatele a involtino e fermatele con uno stecchino.
  4. Trasferite gli involtini in una teglia, foderata con carta forno, condite con un filo di olio, mettete in forno già caldo a 180° C e fate cuocere per 10-12 minuti. Levate, eliminate gli stecchini e servite gli involtini con gli spinaci, conditi con un filo di olio e un pizzico di sale, e con i pinoli tenuti da parte.

Buon appetito!

 

Flan di sgombro e spinaci

Una ricetta consigliata sia ai diabetici sia ai celiaci.
Per questa ricetta potete usare il rombo o lo sgombro anche congelato, più pratico e più economico.

Ingredienti per 2 persone:

° 200g   di filetti di sgombro già puliti
° 75 g     di spinaciflan di sgombro
° 75 g   di funghi champignon
° 1         uovo
° 2         cucchiai di ricotta
° 2         cucchiai di panna light(vegetale)
° 2         cucchiai di latte vegetale
° ½         limone
° un po’ di margarina light per ungere gli stampi
° 1            cucchiaio di olio d’oliva
° sale e pepe

Preparazione

1. Condisci il pesce con sale, pepe e succo di limone e foderaci due stampini individuali unti con la margarina.
2. Pulisci gli spinaci, lavali e scolali. Mettili in una pentola, aggiungi il sale e cuocili per 10 minuti con pochissima acqua.
3. Scolali, strizzali e poi frullali con la ricotta e l’uovo. Regola di sale e pepe. Riempi gli stampi con questo composto e mettili in forno preriscaldato a 170° a cuocere a bagnomaria per circa 15 minuti.
4. Nel frattempo pulisci i funghi, sminuzzali e falli saltare in una padella. Aggiungi il latte e la panna e cuoci a fuoco lento per circa 10 min. Frullali e metti da parte.
5. Togli gli stampini dal forno, sformali e servii flan insieme alla salsa di funghi

Buon appetito!

 

Tofu al forno

Il tofu è un alimento conosciuto da migliaia di anni in Oriente  che si presta a svariate e squisite ricette. Inoltre, è una fonte essenziale di proteine nell’ alimentazione orientale.

Ingredienti per 4 persone:20140811_170942
•250 g di tofu
•1 cipolla
•4 spicchi d’aglio
• erbe fini a piacere
• salsa di soia
•1 peperone rosso medio
• olio extravergine di oliva
1.Tagliate il tofu in rettangoli dello spessore di circa 0,5 cm.
2. Marinatelo per 30 minuti in una miscela di salsa di soia, acqua, erbe fini e gli spicchi d’aglio, schiacciati con la buccia.
3. Tagliate il peperone rosso in strisce sottili.
4. Mettete il tofu con tutto il liquido della marinatura in una teglia da forno.
5. Aggiungete le strisce di peperone.
6. Aggiungete un cucchiaio d’olio.
7. Coprite con carta forno e cuocete in forno a 180° gradi per 20 minuti.

Buon appetito!

 

VEGEREE

vegereeIl kedgeree è una deliziosa combinazione di riso, curry e pesce affumicato. Ho voluto provare a creare un piatto altrettanto goloso senza pesce, sostituendolo con le melanzane: dolci e dall’aroma affumicato, sono perfette con il riso speziato. Le zucchine e le cipolle, accompagnate dalle uova sode morbide, arrotondano il gusto di questa preparazione. Potete realizzarla anche solo con melanzane e cipolle, ma io la preferisco anche con le zucchine.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 3 cipolle medie
  • 1 melanzana grande(circa 350 g)
  • 2 zucchine medie(circa 250 g) tagliate a metà nel senso della lunghezza
  • 3 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di curry in polvere
  • 300 g di riso basmati
  • 4 uova grandi a temperatura ambiente
  • Sale e pepe macinato fresco

 

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 190° C. Tagliate in otto le cipolle dalla radice alla punta. Tagliate in quattro le melanzane nel senso della lunghezza, quindi tagliate ogni quarto a fette di 1 cm. Tagliate le zucchine a fette di 1 cm, quindi unite tutte le verdure in una pirofila. Versatevi l’olio di semi di girasole, cospargete con il curry in polvere e insaporite con sale e pepe. Mescolate di nuovo il tutto e cuocetelo in forno per 40 min., mescolando due o tre volte.

Nel frattempo cuocete il riso: sciacquatelo più volte cambiando l’acqua, poi mettetelo in una casseruola e copritelo di almeno 2 cm con acqua salata. Portare a bollore, mescolate una volta, quindi lasciate cuocere a fuoco basso finché l’acqua non è stata assorbita(vedrete dei vuoti causati dal vapore sulla superficie). Coprite la pentola con un panno umido e un coperchio, abbassando la fiamma il più possibile. Cuocete per 10 minuti. Spegnete la fiamma e lasciate riposare il riso per altri 5 minuti. Togliete il coperchio e adoperate una forchetta per separare i grani di riso.

Per le uova, portate a bollore una pentola di acqua, immergetevi le uova e fatele bollire per 7 minuti. Trasferitele sotto l’acqua corrente e fatela raffreddare , poi sgusciatele e tagliatele a metà. Mescolate al riso cotto le verdure speziate, aggiungete altro sale e pepe, se necessario, quindi servite con le uova sode e una manciata di pepe.

Vi auguro Buon Appetito!

Annunci